Gli insetti delle derrate alimentari sono i principali infestanti dei luoghi in cui si producono, lavorano e commercializzano prodotti alimentari.

Fin dagli albori dell’agricoltura il problema legato alla conservazione dei prodotti alimentari ha spinto l’uomo alla ricerca di soluzioni efficaci. Tuttavia, gli insetti delle derrate alimentari sono tutt’oggi una piaga aperta.

Grazie alle loro caratteristiche fisiche, penetrano negli ambienti e nei contenitori che custodiscono i tuoi prodotti alimentari:

  • Cereali
  • Oli
  • Grani
  • Cacao
  • Caffè
  • Zucchero

Se non intervieni in tempo, puoi essere invaso da colonizzazioni di parassiti delle derrate. Evita che la situazione degeneri e sopraggiungano altre specie, come mosche, ratti e topi.

Conoscere gli insetti delle derrate alimentari è il sistema migliore per poter prevenire la loro presenza. Evita che i depositi alimentari, dalla credenza di casa, ai grandi magazzini di stoccaggio, diventino il paradiso per questi infestanti.

Seguici in questo articolo per capire cosa sono i parassiti degli alimenti e come intervenire con azioni di disinfestazione.

Cosa sono gli insetti delle derrate alimentari

Gli insetti alimentari appartengono a molte famiglie d’infestanti. L’argomento è vasto, poiché i divoratori di derrate alimentari includono nella loro dieta tutto ciò che è commestibile. Un elenco, per quanto esaustivo, potrebbe risultarti noioso e inutile.

Quindi ci concentreremo sui parassiti delle derrate che potresti trovare con maggiore frequenza. Non scordare di eseguire controlli periodici delle scorte alimentari e di chiamarci in caso si renda necessaria la disinfestazione.

Considera che alcuni insetti diventano infestanti a seguito dell’intrusione di infestanti primari, che accedono agli alimenti e ne permettono l’intrusione.

Insetti derrate alimentari: famiglia dei Lepidotteri

Le Tignole sono specie di farfalle, tutte di piccole dimensioni, che si nutrono allo stadio di larva di derrate alimentari: soprattutto cereali e farine, o prodotti derivati.

  • Tignola fasciata (Plodia interpunctella): è l’insetto infestante delle derrate più dannoso dal punto di vista economico
  • Tignola grigia: può raggiungere ogni punto degli ambienti diffondendo velocemente l’infestazione.
  • Tignola del riso: di colore marrone-rossastro, come tutte le Tignole, contamina gli alimenti con bave sericee.
  • Tignola della farina: sono brune e coperte da lunghe setole. Le ali sono attraversate da una stria più argentata.

Insetti derrate alimentari: famiglia dei Ditteri

  • Mosca del formaggio: si nutre allo stadio larvale di formaggio; in alcune zone i formaggi infestati vengono considerati una specialità gastronomica, conferendo le larve un sapore particolare al prodotto.
  • Moscerini della frutta: infestano in diverse specie la frutta, l’aceto o il mosto, sulla cui superficie in fermentazione si sviluppano le larve.
  • Mosconi della carne: dei generi Calliphora (moscone azzurro), Sarcophaga (moscone grigio con occhi rossi) e Lucilia (moscone verde).

Insetti derrate alimentari: famiglia dei Coleotteri

  • Dermeste del lardo: infesta numerosi alimenti di origine animale con le larve.
  • Anobio del tabacco e del pane: attacca con le larve numerosi tipi di derrate alimentari (spezie, semi, tabacco, farine e derivati) e possono penetrare anche in confezioni apparentemente chiuse
  • Silvano: infesta con le larve farine o semi già spezzati da altre specie infestanti.
  • Tenebrione mugnaio: le larve si nutrono di farine e derivati
  • Tribolio: si nutre di farine che assumono odore sgradevole e colorazione rosa-bruno.
  • Punteruolo del grano o calandra: dotato di un rostro allungato che gli permette di attaccare cariossidi di cereali.

Insetti derrate alimentari: famiglia dei Aracnidi

Ebbene sì, potresti aver a che fare non solo con gli insetti infestanti, ma anche con una specie appartenente alla famiglia degli aracnidi.

Stiamo parlando degli Acari. Hanno dimensioni inferiori al millimetro e sono visibili quando si riuniscono in agglomerati sui prodotti attaccati. Solo eliminando le condizioni che ne favoriscano lo sviluppo, come temperatura e umidità elevate, è possibile evitane la presenza. Oppure, intervenendo con azioni di disinfestazione.

Altri serivizi di disinfestazione

Comments are closed.