La nostra quotidianità può essere compromessa dalla presenza di alcuni insetti, i quali possono invadere alcune zone della nostra abitazione causando danni irreparabili. Stiamo parlando delle formiche che, soprattutto nei periodi estivi, si concentrano prevalentemente nella zona cucina poiché necessitano di cibo per deporre le proprie uova e per sviluppare le loro larve. Questo genere di insetto non lede la salute dell’uomo, come nel caso dei volatili e dei topi, ma è in grado di infettare gli alimenti delle dispense in modo permanente. La formica può alimentarsi anche con gli escrementi degli animali, per questo motivo è in grado di contaminare il cibo ed essere portatore di salmonella. La salmonella è un batterio che può causare un’intossicazione alimentare, diarrea, febbre, crampi, mal di testa, mal di pancia e vomito.

Eliminare le formiche in casa non è facile, esistono vari rimedi naturali per allontanarle ma non sempre sembrano funzionare. Per questo motivo sarà necessario rivolgersi ad una ditta di disinfestazioni per risolvere il problema e che, grazie alla loro professionalità, riuscirà ad analizzare la zona e ad individuare la regina delle formiche per eliminarla.

Infestazione formiche in casa

Per sopravvivere durante l’inverno, la formica lavora in estate per creare la sua scorta di alimenti. Per ovvi motivi sarà possibile ritrovarla sui piani da lavoro, sulle mensole, la credenza, il tavolo o il lavabo dove c’è la possibilità di trovare avanzi di cibo del pranzo o della cena.
Le formiche non lavorano mai da sole, ma sempre in gruppo e riescono a percorrere chilometri senza perdere di mira il loro obiettivo. Il loro olfatto è sviluppato a tal punto da sentire l’odore in lontananza di una briciola di pane caduta a terra.

La formica che comunemente invade la nostra dimora è la formica nera delle case che si ciba nelle cucine, tra i rifiuti e gli escrementi dei cani. Questa tipologia di insetto di colore nero intenso rientra nel gruppo delle formiche attratte dalle sostanze zuccherine, mentre la formica marrone è attratta dalla carne e i grassi.

Purtroppo esistono anche le formiche rosse che, seppur prive di pungiglione, riescono a sputare acido formico fino a 30 centimetri di distanza. Questo acido non è velenoso per gli altri insetti ma può corrodere la pelle umana, può provocare ustioni, può distruggere l’intero spessore del tessuto cutaneo o irritare le vie respiratorie se inalato.

Capita spesso di trovarsi di fronte ad un’altra tipologia di formica in casa, ovvero la formica carpentiere. Molti le confondono con tarli e termiti, ma questo insetto si distingue dal colore nero del suo corpo e la sua testa rossa. Questa formica lavora in gruppo e non si nutre della cellulosa contenuta nel legno, ma delle sostanze zuccherine e proteiche che ricava da esso. Difatti, quando viene svolta questa operazione, la formica carpentiere è riconoscibile perché rilascia della segatura in terra o a fianco al legno invaso.

Come eliminare le formiche in casa

Quando la nostra casa viene invasa da un enorme quantità di formiche si può perdere la pazienza e si può ricorrere ad alcuni metodi che possono ledere il benessere fisico degli abitanti. Al giorno d’oggi il mercato italiano offre una grande quantità di insetticidi che, anziché eliminare completamente il problema, possono essere una potenziale fonte di contaminazione per l’uomo. Alcuni di questi prodotti sono venduti sotto forma di spray, schiuma o polvere e possono essere tossici per gli animali domestici, i quali potrebbero incuriosirsi e leccarli. Anche l’uomo, a causa di una folata di vento, può inalare l’insetticida e questo potrebbe danneggiare la sua salute.

Non tutti sanno che, nel momento in cui viene spruzzato l’insetticida, le formiche lanciano segnali di allarme per avvertire il loro gruppo di appartenenza e per cambiare il loro piano di attacco. Nel caso delle formiche carpentiere, neppure il più potente insetticida riuscirebbe ad uccidere la sua regina che si trova dentro al suo nido profondo nel legno.

Per questo motivo sarà necessario ricorrere ad una ditta di disinfestazione che, grazie ad alcune tecniche esclusive, sarà in grado di risolvere il problema in un breve periodo di tempo.

Gli esperti analizzeranno la casa, individueranno il punto esatto dove le formiche hanno creato il loro nido e potranno utilizzare delle esche alimentari a lento rilascio che avveleneranno la regina e le formiche operaio.

Le formiche da giardino

Oltre ad invadere casa, le formiche possono invadere anche il giardino provocando danni irreversibili agli alberi.

Gli alberi da frutto sono più a rischio rispetto ad alberi non da frutto dato che questi producono alimenti pronti per essere venduti, soprattutto perché le formiche attaccheranno i loro frutti e li svuoteranno della loro polpa. E’ importante sapere che alcune specie di uccelli favoriscono il trasporto delle formiche perché, grazie al loro acido formico, possono disinfettare il proprio corpo dai parassiti.

Per questo genere di problema, la disinfestazione è necessaria.
Gli esperti elimineranno qualsiasi traccia di cibo e acqua, fonti di nutrimento per le formiche ed elimineranno qualsiasi fessura o passaggio che possa permettere alle formiche di spostarsi in gruppo nei dintorni della zona contaminata.

Ci sono rimedi naturali per eliminare le formiche?

Non è sempre necessario ricorrere ad un servizio professionale per eliminare completamente il problema delle formiche dalla nostra abitazione o dal nostro giardino, soprattutto perché esistono dei rimedi naturali non rischiosi per la salute dell’uomo.

Uno di essi riguarda una miscela fai da te che può essere preparata con alcuni alimenti facilmente reperibili in casa o nei supermercati. Il miscuglio sarà composto dal lievito di birra, bicarbonato di sodio e zucchero a velo. Il liquido ottenuto dovrà essere versato in più ciotoline, in modo da poterle posizionare in più punti strategici della casa e soprattutto dove si vuole eliminare il problema.

Un altro metodo efficace è quello di lavare il pavimento con dell’aceto dato che, il suo odore pungente, risulterà fastidioso per le formiche e si allontaneranno con facilità.

Se il problema non verrà risolto sarà possibile posizionare vicino al formicaio una manciata di sale grosso o del pepe nero, cospargere la zona interessata con:

  • bucce di cetrioli;
  • bustine di tè alla menta;
  • chicchi di caffè;
  • pezzetti di cannella;
  • succo di limone;
  • peperoncino in polvere;
  • chiodi di garofano;
  • paprika piccante;
  • alloro;
  • origano essiccato.

Dopo aver utilizzato uno di questi accorgimenti, sarà necessario lavare il pavimento con acqua e sapone in modo da eliminare le tracce lasciate dalle formiche ed evitare che esse possano richiamare altre formiche sul posto.

Il proprietario della casa o del giardino, per prevenire l’infestazione, dovrà individuare i punti di accesso delle formiche, pulire sempre i piani di lavoro della cucina per evitare l’accumulo di residui alimentari e coprire sempre qualsiasi tipo di cibo che possa attirare l’attenzione delle formiche.

Altri serivizi di disinfestazione

Comments are closed.