allontanare piccioni e volatili

Piccioni e uomo, una convivenza difficile

L’esigenza di allontanare piccioni e volatili nasce perché sempre più spesso le nostre case sono colonizzate da piccioni, tortore e colombe che con i loro escrementi puzzolenti e corrosivi danneggiano i marmi dei davanzali, sporcano tetti, balconi e finestre ed impediscono di stendere la biancheria all’esterno. I piccioni, soprattutto, si sono adattati molto bene all’ambiente umano, dove possono facilmente reperire cibo e costruire ripari.
Per allontanare definitivamente piccioni ed altri volatili dalle vicinanze delle abitazioni, esistono alcuni rimedi casalinghi o commerciali molto efficaci e non volenti che puntano soprattutto sulla natura paurosa di questi animali.

Rimedi casalinghi per allontanare piccioni e volatili

Il primo rimedio per allontanare piccioni e volatili è disegnare la sagoma di un gufo ed applicarla sulla finestra, evidenziando specialmente gli occhi con colori vivaci (arancione, giallo ecc). I volatili riconosceranno il pericolo e non si avvicineranno alla sagoma. Allo stesso modo una girandola colorata può essere infilata in un vaso o legata al balcone; girando con il vento, proprio come uno spaventapasseri, terrà alla larga gli uccelli dannosi. Altri rimedi casalinghi sono la carta argentata da cucina (pellicola di alluminio) tagliata a striscioline ed attaccata alla ringhiera, oppure la naftalina avvolta nei panni: il suo odore penetrante risulta fastidioso per i piccioni.
Il limite dei rimedi casalinghi è che purtroppo, prima o poi, piccioni ed altri uccelli una volta constatato che non sono pericolosi ci faranno l’abitudine e bisognerà ricorrere ad altri mezzi per allontanarli.

Cosa acquistare nei negozi specializzati

Nei negozi specializzati in agricoltura si possono trovare alcuni prodotti poco costosi per tenere lontani piccoli e volatili dalle abitazioni. Al costo di circa 15 euro si possono trovare prodotti spray innocui per le persone, ma dall’odore insopportabile per i volatili. I dissuasori ad ultrasuoni sono apparecchi elettronici che emettono suoni non udibili dall’orecchio umano ma molto fastidiosi per gli uccelli; hanno però un costo più elevato (circa 70 euro). I dissuasori visivi invece sono molto simili alle strisce casalinghe di carta d’alluminio: realizzati a forma di volatile, sono scintillanti e riflettenti e spaventano gli uccelli, che si terranno alla larga dalle sue vicinanze.
Un mezzo perfetto per impedire ai piccioni di posarsi su cornicioni e davanzali sono gli spilli, ovvero strisce metalliche appuntite da posizionare sui bordi dei tetti, ormai molto diffusi sui palazzi storici dei centro città.
Se invece volete affidarvi ad una azienda specializzata che garantisca l’allontanamento di piccioni e volatili, ci sono appositi servizi che ripristinano in breve tempo la tranquillità e balconi e terrazzi finalmente puliti.

Altri serivizi di disinfestazione

La nostra quotidianità può essere compromessa dalla presenza di alcuni insetti, i quali possono invadere alcune zone della nostra abitazione causando danni irreparabili. Stiamo parlando delle formiche che, soprattutto nei periodi estivi, si concentrano prevalentemente nella zona cucina poiché necessitano di cibo per deporre le proprie uova e per sviluppare le loro larve. Questo genere […]
Read More
  La bella stagione ci fa venir voglia di esser circondati dal verde e dall’atmosfera quieta che le piante trasmettono. Ma la bella stagione rende anche le nostre piante più belle e rigogliose, esponendole al contempo all’attacco dei parassiti. I nemici che possono incidere sul benessere delle nostre piante sono davvero numerosi. Saperli riconoscere è […]
Read More
Obblighi e normative per la derattizzazione nelle scuole Derattizzazione è l’espressione che si utilizza per designare la specifica prassi di disinfestazione murina volta ad eradicare la popolazione urbana da surmolotti, ratti e/o topi. Ad esempio tale tipologia di disinfestazione è obbligata sulle navi, essendo i ratti principali animali veicolo di innumerevoli malattie. La derattizzazione è […]
Read More

Comments are closed.